Regolamento d'Istituto

 

ART. 1

Il comportamento degli studenti, sia in classe che fuori dell’aula, dovrà essere improntato alla massima educazione e correttezza, non solo conformemente alle regole del vivere civile e del rispetto dell’altrui dignità, ma, anche, nella consapevolezza che la scuola è luogo pubblico che sostanzialmente appartiene a loro e a loro è affidato. Tutti gli organi collegiali concordano nel ritenere che, sia il modo di esprimersi, che l’abbigliamento, dovranno essere adatti al rispetto e alla discrezione. Si ricorda che, come da disposizioni di legge, è fatto divieto assoluto di fumare nei locali della scuola (legge n.584, dell’11/11/75) e di utilizzare telefoni cellulari.

Nel rispetto della legge sulla privacy è vietato fotografare o filmare senza autorizzazione. È vietato l’utilizzo improprio delle uscite di sicurezza.

RITARDI – GIUSTIFICAZIONI

ART. 2

Gli studenti che arriveranno in ritardo – oltre le ore 8.00 ed entro le ore 8,15 – saranno ammessi in classe dal docente della prima ora; dopo tale orario dovranno essere stati autorizzati dalla Presidenza e sostare in portineria fino all’inizio della seconda ora di lezione.

È consentito arrivare in ritardo solo cinque volte in un quadrimestre e tali ritardi dovranno essere giustificati il giorno dopo da uno dei genitori tramite il libretto rilasciato dalla segreteria per verificare l’autenticità della firma. Superato tale limite lo studente dovrà essere accompagnato da un genitore il giorno successivo al ritardo. In caso di inosservanza, sarà inflitta all’alunno una nota disciplinare per iscritto nel registro di classe.

ART. 3

Eccezionalmente, soltanto per visite mediche specialistiche o per analisi cliniche, sarà consentito l’ingresso posticipato o l’uscita anticipata, nonché con la presenza del genitore che accompagni o prelevi lo studente.

Sono autorizzati ad entrare all’inizio della seconda ora gli studenti che non avvalendosi dell’insegnamento della religione cattolica, hanno questa materia alla prima ora di lezione.

Liceo Artistico Regionale “Ciro Michele Esposito”

Regolamento d’Istituto – Regolamento degli Studenti

1. USCITE – GIUSTIFICAZIONI

ART. 4

È vietato agli studenti chiedere di uscire dall’aula durante lo svolgimento delle lezioni, salvo situazioni di assoluta necessità. In questi casi l’insegnante non dovrà far uscire più di uno studente per volta; tali richieste, oltre che costituire un disturbo oggettivo, sono di intralcio al regolare svolgimento dell’attività didattica.

ART. 5

Per il ritiro di certificati, dichiarazioni o quant’altro richiesto agli uffici, gli alunni dovranno provvedervi durante l’intervallo e non dovranno essere consentite uscite nelle ore di lezione.

ART. 6

La richiesta motivata per l’uscita anticipata deve essere scritta dal genitore o dallo studente, se maggiorenne, e consegnata in Presidenza prima dell’entrata in Istituto.

Sono autorizzati ad uscire alla fine della penultima ora di lezione gli alunni che, non avvalendosi dell’insegnamento della religione cattolica, hanno questa materia nell’ultima ora di lezione.

ASSENZE E GIUSTIFICAZIONI

ART. 7

Le assenze dovranno essere giustificate dagli studenti al rientro a scuola al docente della prima ora di lezione. La giustificazione va prodotta su libretto apposito che il genitore o ambedue i genitori hanno avuto cura di ritirare presso gli Uffici di Segreteria.

Per il ritiro del libretto il genitore, o chi ne fa le veci, dovranno depositare la firma all’atto della richiesta del libretto al personale di segreteria, in maniera che le successive coincidano con quella iniziale apposta su di esso.

ART. 8

Le assenze superiori ai cinque giorni, o quelle fatte prima delle festività e che, unite a queste superino questo limite massimo di cinque giorni, debbono essere giustificate congiuntamente all’esibizione di un certificato medico rilasciato dal medico di famiglia o dalla ASL di zona. Tale certificato non è necessario se l’assenza, non dovuta a malattia, è stata notificata alla Presidenza prima del suo inizio.

In caso di assenza prolungata superiore a 10 giorni, in mancanza di comunicazione dei genitori o dello studente, se maggiorenne, il Coordinatore disporrà gli opportuni contatti con la famiglia.

ART.9

La giustificazione delle assenze e/o dei ritardi dovrà essere effettuata il giorno successivo o al massimo il secondo giorno dopo l’assenza o il ritardo. In caso di inosservanza lo studente dovrà essere accompagnato e giustificato da un genitore o da chi ne fa le veci; in caso di ulteriore inosservanza gli sarà inflitta una nota disciplinare sul registro di classe.

Liceo Artistico Regionale “Ciro Michele Esposito”

Regolamento d’Istituto – Regolamento degli Studenti

2. ASTENSIONE COLLETTIVA DALLE LEZIONI

ART. 10

L’astensione collettiva dalle lezioni è generalmente considerata assenza ingiustificata. In occasione di manifestazioni pubbliche a carattere nazionale, regionale e locale il Dirigente Scolastico eviterà di prendere provvedimenti disciplinari in considerazione del valore di partecipazione democratica alla vita civile, sempre che:

– la decisione di astenersi dalle lezioni, con le relative motivazioni, sia stata comunicata immediatamente al Dirigente Scolastico.

– per gli studenti minorenni, le famiglie sono state informate dell’astensione collettiva dalle lezioni da parte del proprio figlio/a.

In caso di astensione collettiva prolungata il Dirigente Scolastico, sentito il parere dei Coordinatori di classe, valuterà di volta in volta le modalità di riammissione.

USCITA DEGLI STUDENTI DALL’AULA

ART. 11

Gli studenti possono circolare nei corridoi solo durante l’intervallo e devono sostare nei servizi solo per il tempo strettamente necessario.

L’uscita per i servizi (salvo casi di assoluta necessità) non è consentita prima della seconda ora di lezione.

Il docente farà in modo che l’uscita durante la lezione sia limitata ad uno studente per volta.

USO DEGLI SPAZI E DEI SERVIZI

ART. 12

I corridoi debbono essere occupati per il tempo necessario agli studenti per raggiungere le rispettive aule. Per questi spazi si dovrà avere lo stesso rispetto che per le aule.

ART. 13

I servizi vanno utilizzati secondo le più elementari forme d’igiene. Per ogni danno che fosse loro arrecato, nell’impossibilità di individuare il responsabile, le spese di ripristino saranno addebitate agli studenti.

ART. 14

Si ricorda che, gli studenti esonerati a norma di legge, o per motivi contingenti – convalidati dall’insegnante – che siano stati dispensati temporaneamente dall’attività ginnica, sono tenuti ad essere presenti alla lezione.

ART.15

Gli spazi di pertinenza dell’istituto possono essere utilizzati dagli studenti per l’intervallo e sotto la diretta vigilanza del personale ausiliario e nel caso della Scuola Media.

Liceo Artistico Regionale “Ciro Michele Esposito”

Regolamento d’Istituto – Regolamento degli Studenti

3.

ART. 16

Nell’ambito delle strutture dell’istituto sono presenti alcuni distributori alimentari; tale servizio è stato installato nell’interesse degli studenti e del personale dell’istituto. Il loro uso da parte della comunità scolastica è possibile durante l’intervallo e quindi è vietato agli studenti di utilizzarli durante le ore di lezione.

USO DEI LABORATORI E DELLA PALESTRA

ART. 17

Gli apparecchi e le strumentazioni di laboratorio nonché le attrezzature sportive della palestra sono beni costosi predisposti per la pratica didattica; pertanto il loro uso deve essere esercitato sotto la sorveglianza del docente della disciplina e con la perizia e l’accortezza indispensabili a non arrecare alcun danno a sé e agli altri.

Ogni abuso, comporterà l’addebito delle spese di riparazione; ove questo non fosse individuato tale spesa sarà ripartita fra gli studenti della classe. I docenti, il personale ausiliario, gli studenti hanno l’obbligo di segnalare alla Presidenza gli eventuali danni riscontrati.

È obbligatorio l’uso del camice nei laboratori cosi come della tuta e delle scarpe da ginnastica nelle ore di educazione fisica.

CONSERVAZIONE DELLE STRUTTURE E DELLE DOTAZIONI

ART. 18

Si ribadisce che le strutture dell’edificio scolastico sono ambienti e luoghi di uso comune la cui pulizia, accoglienza, igiene e sicurezza sono indispensabili per garantire una permanenza confortevole a tutte le componenti. Pertanto tutti dovranno adoperarsi affinché le suddette condizioni siano garantite al meglio; eguale rispetto e cura si dovrà avere dell’uso delle dotazioni occorrenti per l’attività didattica curriculare ed extracurriculare per l’utilizzo delle quali nei precedenti articoli sono state stabilite le modalità.